Donald Trump, Galletti: “Sbaglia se pensa al rilancio senza ambiente”

MeteoWeb

Se il presidente eletto degli Usa Donald Trumppensa di rilanciare l’economia americana prescindendo dal tema economico ambientale sbaglia e fa i conti male“. Lo ha detto il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti intervenendo a un convegno sull’enciclica “Laudato Sì” organizzato oggi a Roma dalla Pontificia Università Lateranense e dall’Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede, aggiungendo che sull’accordo di Parigi sul clima “per noi europei e italiani non cambia nulla“. “Aspetto di vedere gli eventi“, ha spiegato il ministro Galletti a margine dell’evento. “E’ troppo presto – ha aggiunto – per fare delle previsioni su quello che sara’ il comportamento di Trump sull’accordo di Parigi, gia’ ratificato dagli Stati Uniti. Tornare indietro prevede tempi lunghi“. Ma al di la’ “dei meccanismi burocratici“, ha sottolineato, “Trump avra’ tutta la convenienza, anche economica, nel suo modo di intendere il modello economico americano e avra’ tutta la convenienza a portare avanti l’accordo. La sua decisione non sara’ data dalla sensibilita’ ambientale quanto dalla convenienza economica“. Gli Usa restano “un Paese autonomo“, ha concluso Galletti, ma “come Italia e come Europa” alla Cop22 di Marrakech “rafforzeremo il nostro impegno su Parigi 2015“.

Mi auguro che la posizione degli Stati Uniti che, ricordo a tutti, hanno gia’ ratificato sia il protocollo di Kyoto che l’accordo di Parigi, non cambi”, ha dichiarato ancora Gian Luca Galletti. “Io credo che non si cambiera’ linea – ha proseguito Galletti – perche’ se il presidente Trump vuole portare avanti la politica economica che ha detto, cioe’ una politica espansiva, deve per forza passare attraverso l’economia ambientale, ovvero quella economia che l’accordo di Parigi disegna. Altrimenti, rischia di rimanere ai margini della nuova competitivita’. Ad ogni modo – ha sottolineato il ministro – la posizione italiana e quella dell’Unione europea non cambiano. Anzi, noi andremo avanti con maggiore determinazione“.