Maltempo, carciofaie distrutte in Sardegna: danni per 10 milioni

MeteoWeb

E’ di 10 milioni di euro il danno all’economia locale provocato dalla violenta grandinata di domenica pomeriggio, che ha messo in crisi le 120 imprese di produzione del carciofo spinoso Dop tra Valledoria, Viddalba e Santa Maria Coghinas, per le quali le perdite pro capite variano dal 60 al 100 percento della produzione. Lo stima Coldiretti Nord Sardegna. “Oltre a compromettere la produzione dei carciofi, la grandinata avra’ ripercussioni sull’indotto”, spiega il presidente Battista Cualbu. “Il numero di lavoratori stagionali e addetti al trasporto si riduce – afferma – e le commesse della grande distribuzione non saranno onorate”. Per la Coldiretti, “quella del 2015 era gia’ stata una stagione difficile per via delle alte temperature, quest’anno, a dieci giorni dal raccolto, le carciofaie sono devastate”. La Sardegna e’ la terza produttrice italiana di carciofi dopo la Puglia e la Sicilia. Nell’isola si destinano alla coltivazione di questo ortaggio 12mila ettari. Il 62 percento della produzione appartiene alla provincia Cagliari, Sassari e’ seconda col 27 percento, seguono Oristano con l’11 percento e Nuoro con l’1 percento.