Maltempo Lombardia: allerta “rossa” per la piena del Po

MeteoWeb

E’ allerta codice “rosso” in Lombardia per la piena del Po: la Sala operativa della Protezione civile della Regione Lombardia ha emesso un avviso di conferma elevata criticità (codice rosso) per rischio idraulico sulla zona Bassa pianura occidentale (province di Cremona, Lodi, Milano e Pavia) in relazione alla piena del Po. Contemporaneamente si segnala il codice arancio (moderata criticità) per rischio idraulico sulla zona omogenea Bassa pianura orientale (province Cremona e Mantova) per il preallarme piena Po, mentre viene revocata l’ordinaria criticità per rischio idrogeologico, passando al codice giallo (ordinaria criticità) sulle zone Laghi e Prealpi varesine (provincia di Varese) e Lario e Prealpi occidentali (province di Como e Lecco). L’avviso di criticità, delle ore 13, vale anche comune comunicazione per i rischi con il codice giallo (ordinaria criticità). Il sistema perturbato che ha interessato la Lombardia e le regioni limitrofe nel corso della settimana si sta esaurendo in queste ore.

Sulla base delle previsioni meteorologiche emesse da Arpa-Smr, delle pioggia registrate negli ultimi giorni sull’intero bacino del Po e delle valutazioni condotte dal Centro funzionale regionale, si suggerisce ai presidi territoriali di prestare attenzione ai comuni insistenti sulle aste fluviali del Po, dove un’onda di piena attualmente in transito sulla Lombardia raggiungerà valori massimi a Ponte Becca nel pomeriggio di oggi, a Spessa Po nel pomeriggio-sera di oggi, a Piacenza nella sera-notte di oggi, e a Cremona nel corso della giornata di domani domenica 27 novembre. Nelle prossime ore verrà emesso un aggiornamento dell’avviso di criticità per rischio idraulico localizzato sul fiume Po con i dettagli delle previsioni idrauliche per le prossime 24-36 ore. Costante il monitoraggio degli affluenti del Po (Sesia, Agogna, Staffora, Terdoppio, Ticino e Lambro) a causa dei possibili effetti di rigurgito causati dall’innalzamento dei livelli di Po.