Maltempo Piemonte, allarme fiumi: prime esondazioni, scuole chiuse

MeteoWeb

Dopo una notte di maltempo, c’è preoccupazione per la portata di alcuni fiumi in Piemonte. A Garessio (Cuneo) il Tanaro, che nell’alluvione del ’94 aveva provocato danni gravissimi, ha superato il livello di pericolo, tre metri.

Oggi scuole chiuse a Ceva, Nucetto, Bagnasco, Priola, Garessio, Ormea, Mombasiglio, Sale San Giovanni, Lesegno e Viola.

Sale il livello di attenzione nel saluzzese: nella pianura tra Saluzzo e Savigliano si sono registrate le prime esondazioni dei corsi d’acqua minori, che hanno costretto i sindaci a emettere le prime ordinanze di chiusura di diverse strade. Il Po sta raggiungendo i livelli di allerta tra Carde’ e Villafranca Piemonte. Preoccupa anche il torrente Ghiandone tra Barge e Carde’, come anche la situazione dei torrenti Chisone e Pellice, nel Pinerolese.

Nella bassa val Pellice, la centralina Arpa di Luserna San Giovanni, ha registrato oltre 90 millimetri di pioggia nelle ultime 24 ore. A Villafranca Piemonte il Pellice ha raggiunto il livello di guardia. A Bagnolo e in Val Pellice oggi le scuole sono chiuse.

Allerta in tutta la provincia di Alessandria: i vigili del fuoco sono intervenuti per rimuovere un palo caduto sulla strada provinciale a Piovera e un albero su quella di Pontestura nel Casalese. Il fiume Bormida e il torrente Orba risultano stazionari al di sotto del livello di guardia. Oggi pomeriggio scuole chiuse a Castelletto d’Orba.