Maltempo Sardegna: dopo i nubifragi inizia la conta dei danni

MeteoWeb

Dopo i nubifragi che si sono abbattuti sulla Sardegna ora si contano i danni: tetti scoperchiati, alberi, pali e cartelli stradali sradicati, decine di aziende agricole danneggiate, case e scantinati allegati, la facciata di una chiesa parzialmente crollata e ancora chiusa la linea ferroviaria Alghero-Olmedo. Tra i territori piu’ colpiti il sassarese, da Alghero a Castelsardo, e la Gallura. Viabilita’ in tilt in molte zone della Sardegna, problemi anche ai collegamenti marittimi: il traghetto Cruise Olbia della Grimaldi Lines, in partenza ieri sera da Livorno, ha mollato gli attracchi solo questa mattina ed e’ atteso in serata nel porto gallurese. A Tempio Pausania una donna e’ stata evacuata dalla propria abitazione minacciata da un mare di acqua e fango. Un albero si e’ abbattuto sulla SS31 nell’oristanese provocando rallentamenti, mentre nel nord-ovest la pioggia ha reso impraticabile la linea ferroviaria tra Alghero e Olmedo. Danni alle aziende agricole a Santa Maria Coghinas, nell’Alta Gallura. Allagamenti anche a Oristano .