Puglia, Spinetti: “Dalle zone rosse terremotate arriveranno le Guide Ambientali Escursionistiche che porteranno la loro testimonianza”

MeteoWeb

“Stiamo pensando di partecipare con una colletta in modo tale da poter comprare dei teli che possano servire a  coprire le chiesette completamente danneggiate nei pressi di Arquata e Montegallo, anche perché oramai l’Inverno è davvero alle porte”. Lo ha dichiarato Leonardo Perrone, Guida Ambientale Escursionistica AIGAE delle Marche, alla vigilia di un evento molto importante quale la XXIV Convention nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche, in programma dal 16 al 20 Novembre nel Parco Nazionale del Gargano. Ed ecco l’annuncio importante:  “Dalle zone terremotate arriveranno le Guide Ambientali Escursionistiche,  alcune provenienti proprio dalla zona rossa  –  ha dichiarato  Stefano Spinetti, Presidente Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche Italiane AIGAE – pronte a  portare le loro testimonianze di esperienza vissuta sul campo”. L’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche è l’unica rappresentanza ufficiale di categoria riconosciuta dal Governo. “Le Guide arriveranno  dalle zone colpite dal terremoto del 24 Agosto – ha proseguito Spinetti – ma anche dai territori che invece sono stati colpiti il 26 di Ottobre ed il 30 di Ottobre”. Tutti parteciperanno alla XXIV Convention Nazionale AIGAE in programma dal 16 al 20 Novembre nel Parco Nazionale del Gargano presso la bellissima Oasi Naturale di Lago Salso a Manfredonia.

“Con noi – ha dichiarato Leonardo Perrone, Guida Ambientale Escursionistica che è della zona rossa – porteremo il nostro territorio. Ci stiamo riorganizzando perché contiamo di riaprire i sentieri turistici  al più presto. La nostra presenza alla Convention Nazionale in Puglia è per dire che noi continuiamo ad esserci ed a rappresentare un territorio ferito ma ancora vivo”.

Grande attesa per l’arrivo di Vienna Cammarota, la Guida Ambientale Escursionistica che sta terminando a piedi il percorso di  230 km che la condurrà all’Oasi Lago Salso di Manfredonia. Vienna, di anni 67 è partita il 7 Novembre, alle 5 del mattino, dalla Valle dei Templi di Paestum. Il suo obiettivo è raccontare i borghi, l’Italia sconosciuta, incontrare popoli diversi nell’anno del Giubileo della Misericordia e purtroppo anche del terremoto. Vienna Cammarota arriverà  Giovedì 17 Novembre verso le ore 16 ed incontrerà la stampa che vorrà incontrarla. C’è particolare attesa anche mediatica. Il 19 invece le Guide Ambientaliste Escursionistiche Italiane presenteranno il Patto per il rilancio del Territorio all’indomani del terremoto.  Briefing stampa con geologi – biologi – naturalisti – operatori turistici per presentare il Patto di Rilancio del Territorio dopo il terremoto – ore 11 e 30 – Sabato 19 Novembre – Centro Visite del Parco Nazionale del Gargano. Saranno presenti i vertici nazionali della Federparchi, i vertici nazionali delle Guide Ambientali Escursionistiche, sindaci, istituzioni.

“Questo terremoto ha davvero distrutto un grande patrimonio artistico e naturalistico – ha concluso Stefano Spinetti – e dunque dobbiamo da oggi pensare non solo a come tutelare  e difendere tale patrimonio  ma  anche ad una necessaria e grande opera di rilancio d’immagine di questi luoghi che erano e saranno ancora ricchi di produzione, di arte, storia, sentieri turistici. All’estero è passato il messaggio di un Appennino di cui avere paura e dunque è importante rilanciare tutta questa parte dell’Italia in modo tale che il danno turistico non si estenda anche ad altre regioni. Pensiamo ad esempio ai nostri paesaggi ritratti dai più grandi artisti, ai borghi di un’Italia spesso definita minore ma che minore non è ed anche alle aree  protette che rappresentano un insieme di biodiversità. Noi siamo pronti a fare la nostra parte anche all’interno di Casa Italia e dunque ci rivolgeremo al Governo per un rilancio importante del territorio italiano”.

Programma completo: http://www.aigae.org/events/parco-nazionale-del-gargano-xxiv-convention-nazionale-aigae-inzio-16-11-2016/