Ricerca: cercasi 30 coppie di gemelli per uno studio sul sovrappeso e sul DNA

MeteoWeb

AAA gemelli cercasi. Per uno studio su peso e Dna. L”annuncio’ è dell’Istituto superiore di sanità che vuole arruolare 30 coppie di gemelli ‘identici’ (monozigoti) ma ‘diversi’ sulla bilancia. Saranno i protagonisti di uno studio – “il primo del genere”, spiega l’Iss – che l’istituto intende avviare per analizzare i fattori che determinano la differenza di peso laddove c’è un patrimonio genetico identico. Punto di partenza un check-up iniziale, basato su un prelievo di campione biologico (sangue, urine, feci). Poi il gemello taglia XL, sovrappeso o obeso, farà un percorso di riequilibrio dietetico di 6-12 mesi al termine del quale verrà ripetuto il check-up ed eseguito un nuovo prelievo. Proprio nei campioni biologici si cercherà di individuare le differenze associate ai diversi stili di vita e verificare così se, dopo l’adozione di un’alimentazione e uno stile di vita più equilibrati, queste differenze si saranno attenuate.

In particolare, i ricercatori studieranno il danno al Dna e la sua riparazione, le molecole che segnalano una situazione d’infiammazione e la Salute metabolica dei soggetti arruolati. Non solo: i gemelli potranno verificare anche da soli gli effetti del percorso proposto attraverso il profilo di lipidomica, “un’analisi all’avanguardia del tipo e della quantità di grassi presenti nelle membrane cellulari”, fornito gratuitamente all’inizio e alla fine dello studio insieme a consigli sull’alimentazione. Lo studio è finanziato dal ministero della Salute, ed è organizzato e condotto dai ricercatori dell’Iss (Dipartimento ambiente e prevenzione primaria e Registro nazionale gemelli), dell’università degli Studi di Roma Tor Vergata (Dipartimento di medicina interna) e del Cnr (Istituto per la sintesi organica e la fotoreattività). Per partecipare, riepiloga dunque l’Iss, è indispensabile essere gemelli identici, uno normopeso e l’altro sovrappeso oppure obeso, avere una differenza tra indici di massa corporea uguale o superiore a 3, avere un’età compresa tra 18 e 60 anni.

Gli interessati, comunica l’Iss, dovranno scrivere a ‘registro.nazionale.gemelli@iss.it’ o telefonare dal lunedì al venerdì allo 06 4990 4173. Il check-up gratuito avrà luogo nel Centro di eccellenza per la cura dell’obesità del Policlinico Tor Vergata a Roma e le eventuali spese di viaggio, vitto e alloggio sostenute saranno rimborsate. Tutte le informazioni sono disponibili su www.iss.it/gemelli o sulla pagina Facebook del registro nazionale gemelli.