Storia: addio a Eric Christiansen, studioso delle crociate nel nord Europa

MeteoWeb

Lo storico inglese Eric Christiansen, specialista del Medioevo cristiano e in particolare della cristianizzazione dell’Europa del nord, è morto a Oxford all’età di 79 anni. L’annuncio della scomparsa è stato pubblicato dal quotidiano londinese “The Telegraph”. Era professore emerito di storia medievale al New College dell’Università di Oxford e in precedenza ha insegnato in atenei di Londra, Copenhagen e Siviglia. A differenza di quelle condotte in Terrasanta, le crociate del nordEuropa, intraprese tra il XII e il XVI secolo per convertire i territori dell’area baltica non sono molto note Eric Christiansen si è dedicato a questa missione di studio. I Cavalieri Teutonici che ne furono protagonisti spinsero avanti la frontiera cattolica conquistando e cristianizzando vaste regioni, dalla Finlandia all’Estonia, alla Prussia, alla Lituania, alla Russia. Una espansione che, sotto il pretesto della conversione delle popolazioni pagane o ortodosse, mascherò aggressive mire colonialistiche. Su questo argomento specifico, Christiansen ha dedicato trent’anni di studio condensati nel volume “Le Crociate del Nord. Il Baltico e la frontiera cattolica (1100-1525)”, pubblicato dalla casa editrice Il Mulino. Fra i suoi libri in edizione inglese “The Origins of Military Power in Spain” (1967) e “The Norsemen in the Viking Age” (2002).