Terremoto: 250mila euro ai comuni colpiti grazie alla raccolta di carta e cartone

MeteoWeb

La raccolta differenziata di carta e cartone si trasforma in contributi economici a favore dei comuni colpiti dal terremoto, grazie all’appello lanciato agli italiani a settembre ad aumentare impegnarsi ancora di più aumentando la raccolta. I risultati sono stati straordinari. L’incremento registrato a settembre 2016 su settembre 2015 è stato del 3%: 3.500 tonnellate di carta e cartone in più che si tradurranno in 250.000 euro (7 euro ogni 100 kg di materiale raccolto). Comieco, il Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica, consegnerà a dicembre i 250.000 euro ai sindaci di Amatrice, Arquata del Tronto, Valle Castellana, Accumoli, Norcia, Acquasanta Terme, Montegallo, Cascia, Montereale, Montefortino, Preci, Capitignano, Montemonaco, Monteleone di Spoleto, Campotosto, Rocca Santa Maria e Castelsantangelo sul Nera. Il consorzio comunica i risultati della campagna organizzata in collaborazione con Anci e Conai, in concomitanza della visita del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in alcune zone del Centro Italia colpite dal terremoto.