Terremoto Amatrice: i familiari di due vittime donano una cucina da campo

MeteoWeb

I familiari di Barbara Marinelli e Matteo Gianlorenzi, i due giovani coniugi orvietani che hanno perso la vita nel crollo dell’Hotel Roma ad Amatrice a seguito del terremoto del 24 agosto scorso, hanno donato una cucina da campo alla Protezione civile di Orvieto che sta operando nelle zone della Valnerina colpite dal sisma. “Il vostro e’ un dono davvero prezioso, segno di come da un grande, profondo dolore puo’ nascere un gesto di aiuto concreto per gli altri. Forse il modo piu’ bello per onorare e ricordare la memoria di Barbara e Matteo,” ha detto la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini. “La Protezione civile siamo noi in quanto istituzioni, ma anche in quanto singoli cittadini. Tutti dobbiamo possedere conoscenze e competenze che ci mettano nelle condizioni di poter affrontare al meglio i diversi rischi, da quello sismico a quello idrogeologico. E’ fondamentale, in caso di emergenze, sapere cosa fare, soprattutto nelle primissime ore, quando in gioco ci possono essere delle vite umane. Altrettanto importante, accanto alla formazione, e’ la dotazione tecnica della Protezione civile. Per questo il vostro dono e’ importante – ha detto rivolgendosi ai familiari dei due giovani – perche’ va a rafforzare anche la dotazione tecnica del nostro sistema di Protezione civile“.