Terremoto, il Ministero per i Beni Culturali dopo l’incontro con i Vescovi: “massimo impegno per le chiese”

MeteoWeb

“Massimo impegno e tempestivita’ nella messa in sicurezza del patrimonio immobile e di quello mobile presente negli edifici ecclesiastici”. Lo sottolinea il ministero di Beni Culturali e Turismo in una nota sull’incontro che si e’ svolto nel pomeriggio nella sede della Conferenza Episcopale Italiana con i vescovi delle diocesi colpite dal Terremoto in Abruzzo, Marche, Lazio e Umbria. All’incontro, presieduto dal segretario generale, monsignor Nunzio Galantino, hanno partecipato per il dicastero guidato da Dario Franceschini il Segretario generale Antonia Pasqua Recchia e il prefetto Fabio Carapezza Guttuso. “Nel ribadire l’obiettivo comune di restituire il prima possibile alle comunita’ i luoghi di culto e di recuperare il ricchissimo patrimonio ecclesiastico danneggiato – si legge nella nota – il ministero ha dato assicurazioni di massimo impegno e tempestivita’ nella messa in sicurezza del patrimonio immobile e di quello mobile presente negli edifici ecclesiastici, assumendo le priorita’ di interventi emergenziali provvisionali che verranno comunicate al ministero stesso tramite l’ufficio Beni Culturali Ecclesiastici. Tali priorita’ integrano quelle gia’ individuate dal ministero che effettuera’ interventi diretti o tramite i Vigili del Fuoco”. I comuni, viene sottolineato, “avranno tutta la facolta’ di realizzare analoghi tempestivi interventi di messa in sicurezza”.