Trump contro l’accordo di libero scambio Tpp, Kerry lo difende: “E’ essenziale per gli Usa”

MeteoWeb

Il segretario di Stato americano John Kerry si è rifiutato di seppellire il Trans-Pacific Partnership (Tpp), esprimendo la speranza che il presidente eletto degli Stati Uniti Donald Trump possa cambiare idea su questo accordo di libero scambio. Durante la campagna elettorale, Trump ha preso di mira, in nome del protezionismo, l’accordo di libero scambio tra Stati Uniti, Messico e Canada (Nafta, 1994) e il Tpp firmato nel 2015 dagli Stati Uniti e da 11 paesi della regione Asia-Pacifico. Kerry ha detto che il commercio internazionale è essenziale per gli Stati Uniti, aggiungendo che il Tpp promuoverebbe la crescita economica nel suo Paese. “Quando sarà esaminato, guardato al di là della campagna e si comincerà ad approfondire” il progetto, “spero che (il trattato) otterrà il sostegno di cui ha bisogno“, ha detto Kerry alla stampa durante una visita in Nuova Zelanda.