25 dicembre 1884, in Spagna l’ultimo grande terremoto: è il “sisma di Natale”, devastata l’area di Granada

MeteoWeb

Il 25 dicembre 1884 è una data che ormai ricordano in pochi in Spagna. In quel giorno però, si verificò l’ultimo terremoto devastante che abbia colpito il paese. Un terremoto di magnitudo 6.5 sconvolse l’Andalusia colpendo in particolare la provincia di Granada. L’epicentro presso Arenas del Rey, che venne rasa al suolo. Le vittime furono oltre mille. Da allora ci sono stati altri terremoti che hanno causato vittime, ma molto poche. L’ultimo evento con vittime risale al 2011.

L’Andalusia è una delle aree più sismiche del paese. Altre aree sismiche sono i Pirenei, la costa mediterranea, la Galizia. La fortuna, e al tempo stesso sfortuna, della Spagna è quella di avere una minor frequenza di eventi sismici distruttivi. Sono meno frequenti di quanto avvenga nell’Europa sud-orientale, dall’Italia alla Grecia e ai Balcani. Questo è certamente una fortuna, ma diventa sfortuna quando i tanti anni che separano un evento dall’altro fanno cadere nel dimenticatoio la pericolosità sismica dei luoghi.