Auguri di Buone Feste e Buon Natale: ecco le migliori filastrocche

MeteoWeb

Ecco le filastrocche più belle di sempre da condividere con amici, bambini e parenti, per augurare Buona Natale e Buone Feste!

A Gesù Bambino:

Dalla tua culla, o adorato Bambino
Tendi L’orecchio un momentino.
Mi senti?
Povere e deboli son le mie parole
Ma piene di fervido amore.
Esse dicono soltanto:
“Concedi, Gesù santo
ogni Grazia e tanto amore
al babbo, alla mamma e al mio cuore”.

A Mezzanotte:

Stanotte a mezzanotte
è nato un bel bambino,
bianco, rosso e
tutto ricciolino.
Maria lavava,
Giuseppe stendeva
e il bimbo piangeva
dal freddo che aveva.
“Non pianger, mio figlio,
che adesso ti piglio,
ti lavo, ti vesto
la pappa ti dò.”
La neve scendeva,
scendeva dal cielo,
Maria col suo velo
copriva Gesù.

Auguri!:

Son piccoletto e biricchino
Ma ho tanto buono il cuoricino.
E per Natale so ritrovare
Cose bellissime da augurare.
Per te, mamma dal dolce viso,
la nostra casa un Paradiso.
Il babbo immerso nei suoi affari
Abbia salute e anche i denari.
A tutti Voi conceda Iddio
Un cuore buono, un cuore pio.
Che devo dire non so più…
Ci benedica il buon Gesù!

Babbo Natale:

Babbo Natale viene di notte
viene in silenzio a mezzanotte
dormono tutti i bimbi buoni
e nei lettini sognano i doni

Babbo Natale vien fra la neve
porta i suoi doni la dove deve
non sbaglia certo conosce i nomi
di tutti quanti i bimbi buoni.

Natale è Festa di gioia e pace:

Natale è festa di gioia e pace,
ogni rancore si spegne o tace;
tutto si scorda, tutto sì oblia,
deve esser giorno sol d’allegria.
Dunque scordatevi, o miei diletti,
le mie mancanze e i miei difetti.
Se io promettessi di essere buono,
mi neghereste forse il perdono?
Tace la mamma, tu, babbo, taci.
Son dunque assolto: che io vi baci!

Nella notte di Natale:

Nella notte di Natale
vien dal cielo un angioletto
a posar presso il guanciale
del sopito fanciulletto.
E se a tavola è obbediente,
se giocar sa senza chiasso,
se tranquillo, fra la gente,
sa seguir la mamma a spasso
risvegliandosi il fanciullo
troverà sul suo lettino
la sorpresa ed il trastullo
d’un grazioso regalino.

O stella, stellina:

O stella stellina,
che brilli lassù,
ravviva la luce:
or nasce Gesù!
Campana piccina,
che squilli lassù,
rallegra il tuo canto:
or nasce Gesù!
O gente del mondo,
che preghi quaggiù,
esulta di gioia:
è nato Gesù!

Questa Notte mi sono svegliata:

Questa notte mi sono svegliata
e in salotto mi sono recata
e ho visto una vecchietta
che scappava di fretta.
Indossava scarpe nere,
tutte rotte e leggere ,
un vestito tutto di lana:
era proprio la Befana!

Stella di Natale:

Splendi nella notte
Stella bianca, stella d’amore!
Splendi su di noi
E una speranza cresce nel cuore.
Ti viene la voglia di sognare
Per volare lassù, dove vivi tu.
Tu stella di natale.
Stella di Natale portaci la pace
e lascia un po’ della tua luce dentro di noi.
Stella di Natale,
resta un po’ di più…
fermati lassù!

Filastrocca di Natale:

C’è nel cielo una grande stella,
dietro di lei una pecorella.
Arrivano alla capanna
dove Gesù fa la nanna.
Ci sono Giuseppe e Maria
che gli fanno compagnia.
C’è il timido asinello
che riscalda il Bambinello.
Arrivano i pastori
per offrire i loro cuori.