Islanda, il turismo cresce oltre i fan del Trono di spade

MeteoWeb

Isola di ghiaccio e di fuoco battuta dai venti artici, l’Islanda non è solo una location ideale per il Trono di spade ma anche una meta sempre più apprezzata dal circuito dei turisti internazionali che a volte, tuttavia, non sembrano sensibilizzati sull’eccezionale e fragilissimo ecosistema locale. Tundre e montagne rocciose, cascate, vulcani, ghiacciai, geyser, aurore boreali e whale-watching: un milione e 300mila turisti, escursionisti navigati e innamorati dei grandi spazi, hanno scelto l’Islanda nel 2015 e la quota potrebbe aumentare di altri 500mila unità nel 2016. Non male per un’isola che conta solo 330mila abitanti. A lungo solo una meta esotica per appassionati di eco-turismo, l’Islanda ha scoperto l’industria turistica all’indomani della crisi del 2008 e oggi rappresenta il 7% del Pil nazionale.

Il turismo è anche una grande forza culturale, non si ferma solo al panorama e all’ambiente” sottolinea Gudrun Gunnardsdottir, direttrice del Centro di ricerche del turismo islandese. “Il turismo cambia le comunità, è una grande corrente culturale che cambia le comunità del mondo intero“. L’Islanda manca ancora delle infrastrutture necessarie per accogliere l’onda anomala del turismo che si sta scaricando sull’isola. La rete stradale, per esempio, è ancora piuttosto primitiva e non soddisfa le esigenze crescenti. “Evidentemente la crescita è stata molto rapida e ha creato qualche problema” spiega Grimur Saemudsen, presidente dell’Associazione dei professionisti dell’industria turistica. “Le autorità forse non sono riuscite a comprendere per tempo l’impatto che il turino sta producendo sull’economia del paese“. I circuiti turistici internazionali sembrano così avere improvvisamente scoperto quest’isola a mollo tra Groenlandia e Gran Bretagna, sdraiata sulla dorsale Medio-atlantica, caldaia inesauribile dell’impetuosa attività vulcanica e geotermica che ne caratterizza il paesaggio. Che giochi un ruolo anche la reputazione tenebrosa che si fa sempre più strada nella fiorente letteratura poliziesca Made in Iceland? “È una terra di ghiaccio e di fuoco con mille e spettacolari attrattive: i geyser, i ghiacciai, i vulcani, cose che non si vedono tutti i giorni” sottolinea una giovane turista brasiliana. “Pochi posti in tutto il mondo offrono scenari simili, è davvero un’esperienza unica“.