Montagna: in Trentino in pista 2.500 “professionisti della neve”

MeteoWeb

C’è chi inizia da bambino, imparando fin da subito a stare in piedi e a scendere in equilibrio, e chi, a volte con qualche titubanza, indossa i primi sci da grande. Merito anche dei maestri, capaci di trasmettere la passione per questo sport: sono oltre 2.500 i professionisti trentini che ogni anno, sulle piste della provincia, si prendono cura degli apprendisti sciatori, ma non solo, provenienti da ogni parte del mondo, con attenzione e pazienza, garantendo sicurezza. Un ‘piccolo esercito’ che comprende 2.122 maestri di discesa, 169 di fondo e 400 di snowboard, fino ad arrivare a un totale di 2.557, appartenenti a 46 scuole distribuite in modo capillare nelle stazioni della provincia di Trento. Proprio per avvicinare a questo sport bambini a partire dai 4 anni, ragazzi, adulti, sciatori alle prime armi o desiderosi di affinare la propria tecnica, il 17 dicembre è in programma il ‘Free Ski Day’: su tutte le piste del Trentino i maestri proporranno gratuitamente lezioni di sci alpino, fondo e snowboard; anche il noleggio delle attrezzature sarà gratuito. Centrale, nella professione di maestro di sci, il rapporto con le persone e con il territorio, che non è semplicemente la ‘cornice’ di una giornata sugli sci. I ‘professionisti della neve’, soprattutto per chi muove i primi passi, ma anche per coloro che, già esperti, ricercano momenti di perfezionamento, sono figure essenziali, che possono ‘spiegare’ le piste, scegliendole fra quelle più adatte alle capacità e alla preparazione dell’allievo, consigliando le strategie da adottare per affrontare le diverse tipologie di neve e condizioni meteorologiche. Un mestiere che negli ultimi anni si è evoluto, in linea con i cambiamenti che hanno interessato i materiali e le piste, e con le tendenze emergenti. Con un occhio sempre particolare ai bambini, che grazie a questo sport imparano a entrare in contatto con la natura, sviluppare la coordinazione e la fiducia nelle proprie risorse, al tempo stesso divertendosi. Tanto che numerose scuole sci del Trentino sono specializzate proprio nell’insegnamento ai bambini e possono fregiarsi del ‘marchio di qualità’, assegnato nella versione ‘oro’ a 18 centri. Tra i requisiti richiesti, la disponibilità di un campo scuola ‘primi passi’ dedicato e gli aiuti per la risalita come manovie e tappeti mobili.