Pompei: oggi riapre la Casa dei Vettii, presenti Gentiloni e Franceschini

MeteoWeb

Ancora poche ore per la riapertura parziale della Casa dei Vettii agli Scavi di Pompei, che verrà inaugurata alle 15.30 dal presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e dal ministro dei Beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini. Chiusa dal 2007, la domus apparteneva a una famiglia di ricchi liberti: ristrutturata nel I secolo dopo Cristo, s’incentra sul peristilio. Le pitture all’ingresso evidenziano auspici di prosperità. A destra dell’ingresso è posta l’edicola con le immagini degli antenati e la raffigurazione del padrone di casa nell’atto di offrire un sacrificio, mentre sul focolare della cucina ci sono graticola e pentole: qui fu rinvenuta la statua-fontana di Priapo, in origine posta nel giardino insieme a altre statue con zampilli d’acqua in un ricco contesto scenografico. Anche l’atrio è di grande finezza, come il compluvium con le gronde in terracotta. Un ricco apparato pittorico alle pareti del salone e del soggiorno completano il fasto di una residenza di rango.La riapertura rientra tra gli interventi di messa in sicurezza della Regio VI, uno dei cantieri del Grande Progetto Pompei portati a compimento. L’area, che occupa l’intera area nordoccidentale del pianoro di Pompei, divenne nel II secolo l’area residenziale prediletta dall’aristocrazia locale e comprende alcune delle domus più importanti del sito: le case di Pansa, della Fontana Grande, dei Dioscuri, dell’Ancora, di Sallustio, del Fauno, del Labirinto, delle Vestali, degli Amorini Dorati e dei Vettii.L’evento chiude nel migliore dei modi un anno straordinario per gli Scavi di Pompei, che hanno registrato il record di visitatori con oltre 3 milioni di ingressi e visto l’incessante progresso del Grande Progetto Pompei, di cui verrà presentato lo stato di avanzamento al termine dell’inaugurazione.dpn