Previsioni Meteo, anticiclone di blocco sull’Italia: nebbie e ristagno di inquinanti al Nord

MeteoWeb

L’alta pressione determina su quasi tutto il Paese condizioni di tempo prevalentemente stabile invernale; alle basse quote, specie sulla pianura padana ci aspettano ancora giornate grigie o nebbiose e qualità dell’aria scadente. Nella seconda parte della settimana l’alta pressione inizierà ad indebolirsi sul Mediterraneo centro occidentale e le nostre isole maggiori verranno investite da un flusso di aria umida da est, che specialmente da sabato favorirà nuove piogge su Sicilia, Sardegna ed estremo Sud. Al Centronord l’evoluzione per il weekend si presenta più incerta: probabilmente fino a domenica al Nord prevarrà l’influsso anticiclonico, mentre sarà possibile un peggioramento al Centrosud: lo spiegano i meteorologi del Centro Epson Meteo.

nebbia (23)Mercoledì sulle pianure del Nord, in Liguria e sulle regioni centrali tirreniche cieli nuvolosi o grigi per nebbie o strati di nubi basse. Sulle aree alpine, al Sud, in Sardegna, in Abruzzo e Molise cielo in prevalenza sereno o poco nuvoloso. Possibili pioviggini in Toscana e Liguria. Nubi in aumento sulla Sicilia e sulla bassa Calabria con piogge sparse nell’Isola. Venti deboli, salvo locali rinforzi da sud est sul canale di Sicilia. L’alta pressione (sinonimo di stabilità atmosferica) bloccata sull’Italia, unita alle inversione notturne con uno strato di aria più fredda nei bassi strati, sta determinando in questi giorni un pesante accumulo di inquinanti. In particolare, il PM10 resta oltre il limite consentito in molte città del Nord. Ieri (martedì 13 dicembre) le concentrazioni hanno toccato valori allarmanti in Lombardia e Veneto, oltre che in Piemonte ed Emilia Romagna. In particolare, sono stati raggiunti i 93 µg/m³ a Como, 78 µg/m³ a Milano, 65 µg/m³ a Torino, 62 µg/m³ a Vicenza e 61 µg/m³ a Bergamo. Giovedì sulle Alpi e all’estremo Nordest tempo generalmente soleggiato; cielo poco nuvoloso anche su Umbria, Lazio, versante tirrenico del Sud. Nel resto del Paese cielo più nuvoloso e giornata ancora nebbiosa sulle pianure del Nord. Possibilità di occasionali piogge lungo il medio Adriatico, Sicilia orientale e, specie dalla sera, nel sud est della Sardegna. Venti di intensità debole o al più moderata. Temperature in lieve rialzo. Per venerdì è previsto un deciso rinforzo dei venti orientali, in particolare sulle Isole e sul Tirreno. La giornata sarà nuvolosa sulle pianure del Nord, lungo l’Adriatico, sulle Isole e sulla Calabria ionica. Possibile diradamento delle nebbie sulla Valle Padana; qualche pioggia nel sul settore meridionale della Sicilia e della Sardegna. Sabato giornata ventosa su molte regioni italiane, ma in particolare con forti venti dai quadranti orientali sulle Isole, sul Tirreno e sullo Ionio. Questi venti daranno origine a piogge diffuse sulla Sardegna tirrenica; piogge anche abbondanti tra l’est Sicilia e la bassa Calabria. L’evoluzione da domenica in poi diverrà molto più incerta; probabilmente vi saranno ancora piogge sulle Isole e sulla Calabria. È possibile che la perturbazione vada gradualmente a coinvolgere anche il resto del Sud e le regioni centrali.