Regno Unito: l’NHS darà il farmaco per prevenire l’HIV a 10 mila soggetti a rischio

MeteoWeb

Si chiama profilassi pre-esposizione (Prep) e prevede che le persone a rischio di contrarre Hiv assumano preventivamente un farmaco che è in grado di ridurre questo rischio di infezione. In Inghilterra la strategia sarà ora al centro di un trial di 3 anni, annunciato nei giorni scorsi dal National Health Service (Nhs), un periodo durante il quale la Prep sarà data ad almeno 10 mila persone. Con il progetto si punta a capire qual è la via migliore per offrire il trattamento in maniera più ampia, ha spiegato il servizio sanitario nazionale inglese che quest’estate ha perso una battaglia legale innescata dal suo rifiuto di finanziare la Prep, motivato dalla convinzione che la responsabilità dovesse ricadere sugli enti locali (responsabili per i servizi di prevenzione Hiv) e non sull’Nhs. Il costo del trattamento è di 400 sterline al mese a persona, e le evidenze scientifiche raccolte finora suggeriscono che può ridurre il rischio di infezione fino all’86%. Il servizio sanitario inglese ha precisato che le questioni aperte riguardano le modalità per un utilizzo su larga scala. E la sperimentazione punta proprio a questo: capire come dare il farmaco alle persone giuste, verificare se il trattamento diventa ‘popolare’ e per quanto tempo i soggetti a rischio lo prenderebbero. Il National Health Service in Galles, Scozia e Irlanda del Nord non ha ancora preso una decisione sul Prep, riferisce la Bbc. Il progetto lanciato dalla sanità pubblica in Inghilterra è stato ben accolto dalla charity National Aids Trust, che aveva portato l’Nhs in tribunale. “Un passo nella giusta direzione“, lo ha definito il chief executive dell’associazione, Deborah Gold, citata su ‘New Scientist’.