Ricerca: scoperto ruolo delle lipoproteine di “Mycoplasma” sulle infezioni

MeteoWeb

Nuova scoperta dei ricercatori dell’Università di Sassari sul ruolo delle lipoproteine di ”Mycoplasma” nell’attivazione dei Granulociti Neutrofili nelle patologie infiammatorie animali e umane. Capofila dello studio è il ricercatore Alberto Alberti, Professore Associato di Microbiologia e Immunologia nel Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università sassarese. I risultati della ricerca rappresentano un valido aiuto per lo studio e il trattamento di malattie ampiamente diffuse negli allevamenti di pecore e capre della Sardegna, come l’agalassia contagiosa (presente anche nei Pirenei, nei Balcani e in Nordafrica) responsabile del calo nella produzione lattea degli animali con notevoli danni economici, ma anche per altre patologie acute e infiammatorie croniche degli animali e dell’uomo come artriti, polmoniti, cheratocongiuntiviti. Lo studio ha dimostrato che le lipoproteine dei micoplasmi – batteri causa di patologie negli animali e nell’uomo – inducono i neutrofili ad attivarsi e ad andare incontro a ”NETosi”. “La NETosi è un processo di morte controllata che permette ai neutrofili di liberare i loro acidi nucleici all’esterno, e produrre delle vere e proprie trappole per i microorganismi dannosi– spiega Alberto Alberti – I micoplasmi sono poi in grado di eludere queste trappole utilizzando enzimi con i quali digeriscono i filamenti di DNA che le costituiscono. In questo modo i micoplasmi evitano che i neutrofili possano fagocitarli, spingendoli a liberare le NETs, che sono disassemblate dal microrganismo invasore ma che sono alla base del danno infiammatorio nell’ospite“. In altre parole, i Granulociti Neutrofili non sono in grado di neutralizzare gli agenti patogeni ma piuttosto, essendo attivati dagli stessi, danneggiano la regione infiammata. Si tratta di una scoperta che avrà rilevanti ricadute sulla prevenzione e la cura delle infezioni da micoplasmi, quali artriti, mastiti e polmoniti, e in generale nei processi infiammatori acuti e cronici che colpiscono l’uomo e differenti specie animali.