Russia: trovata dai sub la fusoliera dell’aereo precipitato nel Mar Nero

MeteoWeb

I sub militari russi hanno trovato oggi la fusoliera del Tu-154 schiantatosi ieri nel Mar Nero con 92 persone a bordo pochi minuti dopo il decollo dall’aeroporto di Sochi, che era diretto in Siria. Lo riferisce il ministero russo delle Emergenze. “I sub hanno trovato nel Mar Nero la fusoliera dell’aereo caduto”, si legge in un comunicato. La fusoliera, al cui interno potrebbe trovarsi la maggior parte delle vittime dell’incidente, è stata individuata a 1,7 chilometri dalla costa e a una profondità di 27 metri. “In questi momenti si studiano le possibilità di come riportarlo in superficie”, ha riferito a Interfax un membro della squadra operativa, aggiungendo che i primi dati indicano che “l’aereo ha subìto molti danni”. Alle ricerche partecipano oltre 3.500 persone, 45 imbarcazioni, 32 velivoli e sette batiscafi. In Russia oggi è una giornata di lutto nazionale in memoria delle 92 vittime e le principali tv del Paese hanno modificato il palinsesto, ritirando programmi umoristici e di intrattenimento. L’agenzia di intelligence russa Fsb riferisce che “al momento non sono state trovate prove né segni che indichino una possibilità di atto di terrorismo o dirottamento a bordo dell’aereo” e che le principali piste su cui si lavora sono: la possibilità di un oggetto estraneo entrato nel motore, la scarsa qualità del carburante che potrebbe avere portato alla perdita di potenza e a un guasto al motore, l’errore del pilota e il malfunzionamento del velivolo.