Salute sotto l’albero: check up e visite come regalo di Natale

MeteoWeb

L’importante è la salute. Devono pensarlo in molti, dal momento che nelle metropoli d’Italia, Roma e Milano, spopolano i coupon per regalare check up, visite dal dietologo, trattamenti di medicina estetica e sedute di fisioterapia. Una tendenza che “si è consolidata in poco tempo e continuerà. Quest’anno abbiamo pensato a pacchetti per tutte le tasche, e a sceglierli sono molto spesso le donne: un modo per tutelare la salute di mariti, padri e figli“. Lo racconta all’AdnKronos Salute Sonia D’Agostino, direttore generale delle cliniche Mater Dei e Paideia di Roma, strutture che offrono ‘pacchetti salute’ sotto l’albero già da qualche anno.
I prezzi vanno dai 50 euro in su, e fra le offerte abbiamo i check up di medicina estetica, i mini check up personalizzati, le visite specialistiche, i massaggi lombosacrali fatti dal fisioterapista, ma anche i corsi di primo soccorso, quelli per smettere di fumare, i massaggi linfodrenanti, un pacchetto che abbina alla visita dal medico estetico un trattamento da lui stesso prescritto, un check up dal dietologo – ricorda D’Agostino – Si tratta di offerte molto apprezzate, specialmente in tempo di crisi. Le abbiamo pensate per aiutare le persone a non trascurare la propria salute e quella dei propri cari. Non è un caso, infatti, che ad apprezzare di più queste offerte siano le donne, attente al proprio benessere e a quello dei familiari“.
La nostra idea – continua – è quella di favorire un cambiamento culturale, che porti le persone ad agire per proteggere la propria salute. Facciamo molti check up, ma a volte le persone tornano un anno dopo i primi controlli senza aver fatto nulla, nonostante la rilevazione di qualche valore ‘a rischio’. Ebbene, anche grazie a queste iniziative, puntiamo a favorire una cultura della prevenzione che ci aiuti a vivere più a lungo in salute“.
Stesso filone anche a Milano, dove per esempio il Centro medico Santagostino propone come da tradizione la sua ‘strenna’: il regalo salute da donare a parenti e amici, acquistabile in tutte le sue sedi in 3 formati: buoni da 30, 60 e 120 euro. Obiettivo benessere, ma anche fare del bene, con le proposte di ‘solidarietà sanitaria’ e le visite ‘sospese’, da donare alle persone in difficoltà.
Quella delle visite ‘sospese’, spiegano dal Centro medico Santagostino, è un’idea nata sulla falsariga dell’antica tradizione del cosiddetto ‘caffè sospeso’ napoletano: si beve un caffè e se ne pagano due, offrendo il secondo a chi non può permetterselo. Allo stesso modo, i pazienti del Santagostino (ma non solo) possono donare visite e cure mediche gratuite per le persone in difficoltà economica e sociale segnalate da Caritas Ambrosiana e Associazione Gruppo di Betania.
Sempre in tema solidale, quest’anno il centro milanese invita i suoi pazienti a fare #ComeBabboNatale: “Non serve leggere letterine, fare pacchetti o calarsi in camini impolverati, è sufficiente una piccola donazione alla onlus Ascolto (che promuove iniziative di sostegno per persone in condizioni socioeconomiche di disagio, in collaborazione con istituzioni pubbliche e private)“. La donazione si può fare direttamente dalla homepage del sito di Ascolto onlus oppure in una delle sedi di Milano e Sesto San Giovanni del Centro Medico Santagostino.
La ‘strenna salute’ prevede invece un buono regalo che può essere speso liberamente su tutta l’offerta medica per cure dentistiche, visite specialistiche, ma anche per un trattamento dermoestetico, oppure – novità di quest’anno – sull’offerta wellness del nuovo centro di Cairoli, in Foro Buonaparte 70, nel quale oltre all’offerta ambulatoriale classica (visite specialistiche e sedute di riabilitazione fisica, fisioterapia e osteopatia) è possibile effettuare sedute di elettrostimolazione Ems, corsi di pilates per principianti e livelli avanzati, corsi di yoga, massaggi shiatsu, mindfulness e così via. (AdnKronos)