Spazio: da domani al via i primi servizi dei satelliti Galileo

MeteoWeb

Galileo è una realtà sempre più concreta. Prenderanno il via domani i primi servizi operativi offerti gratuitamente dal sistema satellitare europeo, dalle operazioni di salvataggio con una geolocalizzazione effettuate in massimo 10 minuti, alla normale navigazione auto con accresciuta precisione, oltre a servizi che aumentano la sicurezza pubblica e una migliore sincronizzazione delle infrastrutture chiave come energia e transazioni finanziarie. Galileo ha ora infatti 18 satelliti in orbita sui 30 previsti entro il 2020, quando diventera’ operativo al 100% con il completamento della costellazione. Per questo in fase iniziale continuera’ a collaborare con il sistema Usa Gps con cui e’ compatibile, in quanto i segnali dei satelliti Ue sono molto piu’ accurati ma non ancora sempre disponibili.

Tra i vantaggi dei servizi offerti dal sistema Ue di navigazione satellitare, con il suo servizio di ricerca e salvataggio (Sar), le persone che invieranno una richiesta d’aiuto in mare o montagna potranno essere salvate molto piu’ rapidamente in quanto saranno localizzate in appena 10 minuti, mentre oggi ci vogliono ore per determinare la loro posizione. Grazie ai nuovi smartphone (per esempio gli spagnoli BQ) o navigatori auto gia’ immessi sul mercato nei mesi scorsi e compatibili con Galileo (obbligatori in ogni nuovo modello auto venduto in Europa dal 2018), sara’ possibile aumentare notevolmente la precisione delle indicazioni, in particolare nelle citta’ dove il segnale e’ spesso bloccato dai grattacieli, oltre a rendere automatico l’utilizzo del sistema di emergenza Ue in caso di incidenti, l’eCall.

Grazie poi ai suoi orologi di precisione, Galileo consentira’ una sincronizzazione piu’ resistente per i servizi di telecomunicazione, reti di distribuzione dell’energia e teleriscaldamento, e transazioni bancarie. Infine, fornira’ alle autorita’ pubbliche un servizio criptato durante le emergenze o gli attacchi terroristici, garantendo la continuita’ dei servizi e fornendo supporto ai servizi di soccorso, alla protezione civile e alla polizia. “Galileo aumentera’ di dieci volte la precisione della geolocalizzazione e permettera’ la prossima generazione di tecnologie” come le auto connesse o le ‘smart city‘”, ha sottolineato il vicepresidente della Commissione Ue all’Unione dell’energia Maros Sefcovic. Si tratta, ha aggiunto la commissaria al mercato interno Elzbieta Bienkowska, del “risultato di uno sforzo concertato per costruire il sistema di navigazione satellitare piu’ accurato del mondo” che “dimostra l’eccellenza tecnologica dell’Europa“.