Speciale energia: Fukushima, le operazioni di bonifica costeranno 70 miliardi di dollari

MeteoWeb

Smantellare e bonificare il sito del disastro nucleare di Fukushima, in Giappone, è un’impresa che si stima costerà 86 volte quanto gia’ accantonato per lo smantellamento del primo reattore: quasi 70 miliardi di dollari in tutto, stando alle ultime stime del ministero dell’Economia giapponese, piu’ di quattro volte quanto precedentemente previsto. Le societa’ straniere pero’, scrive la stampa Usa, dovranno accontentarsi al piu’ delle briciole: gran parte dei contratti, infatti, sono gia’ stati assegnati alle aziende che hanno realizzato l’infrastruttura nucleare giapponese, per effetto di un sistema di gare d’appalto assai chiuso. Dei 44 progetti sussidiati concessi dal ministero dell’Economia giapponese a partire dal 2014, ben l’80 per cento e’ andato all’ International Research Institute for Nuclear Decommissioning (Irid), un consorzio istituito in Giappone dopo l’incidente di Fukushima e che riunisce diverse aziende giapponesi.