Terremoto: al via il recupero degli arredi della scuola ad Arquata del Tronto

MeteoWeb

Al via questa mattina alle operazioni di recupero parziale degli arredi presenti nella scuola media statale ‘Angelo Ruffini‘ di Arquata del Tronto, gravemente danneggiata dal terremoto del 24 agosto e attualmente inagibile. Ad effettuarle, con tutte le precauzioni e le cautele del caso, i vigili del fuoco, gli uomini della protezione civile e i tecnici comunali. L’obiettivo è quello di prelevare il maggior numero di tavoli, sedie, lavagne e strutture rimaste intatte dopo il Terremoto, per trasferirle nella nuova scuola prefabbricata “Nicola Amici” inaugurata il 29 novembre scorso, sempre a Borgo, a 100 metri di distanza dalla vecchia sede.

Anche se nella nuova scuola non ci sono ancora i bambini del paese – dice il vicesindaco Michele Franchiil nostro impegno e’ quello di riportarli il piu’ presto possibile ad Arquata, al massimo entro la primavera prossima. Per questo stiamo lavorando e portando avanti tutti i programmi che ci eravamo dati nei mesi scorsi, favoriti anche dal sostegno delle fondazioni, degli enti e delle altre associazioni che ci sono state vicine in questi mesi“. Ad Arquata e Pescara del Tronto sono state individuate due zone che ospiteranno le casette per i residenti sfollati, con i progetti esecutivi relativi, mentre una terza verrà attrezzata la settimana prossima. “Per il momento i posti disponibili sono 200 – ricorda ancora il vicesindaco -. Ma se le necessita’ e le richieste aumenteranno provvederemo di conseguenza, per aiutare la comunita’ locale a rinascere“.