Terremoto, Boldrini: risparmiati 47 milioni che andranno alle zone colpite

MeteoWeb

“Gli ultimi dodici mesi sono stati impegnativi e intensi. Sono contenta che nel quarto anno della legislatura Montecitorio abbia approvato provvedimenti importanti come la legge sulle unioni civili e la norma contro il caporalato e lo sfruttamento in agricoltura. Anche nel 2016 alla Camera siamo riusciti a fare ingenti risparmi: ben 47 milioni di euro, che sono stati destinati alla ricostruzione delle zone colpite dal terremoto”. Lo scrive su Facebook la presidente della Camera, Laura Boldrini, che aggiunge: “Abbiamo continuato ad aprire il più possibile il palazzo alle persone, consentendo ad oltre un milione di cittadini dall’inizio della legislatura di visitare Montecitorio e partecipare ad eventi culturali e di approfondimento”. “Ma ho dedicato molta attenzione anche a ció che accade fuori dall’istituzione, visitando tanti territori e, in particolare, le periferie delle grandi cittá, in un viaggio che mi ha portato dallo Zen di Palermo al quartiere Corviale di Roma, da Quarto Oggiaro a Milano all’area di Scampia a Napoli – prosegue – Lo ritengo utile perché le istituzioni devono essere lì dove ci sono i problemi, devono cercare di risolverli in sinergia con le istituzioni locali e devono valorizzare le figure positive, singoli cittadini, comitati e associazioni, che si contrappongono al degrado e alla criminalità”. Boldrini non dimentica i terremotati: “Sono stata nelle località distrutte dal sisma all’indomani della prima terribile scossa, in agosto, e sono tornata più volte nei mesi successivi incontrando le persone provate da lutti e crolli. Novecento di loro, il 16 dicembre, hanno riempito l’aula di Montecitorio per il tradizionale concerto di Natale che ho voluto dedicare ai terremotati in segno di vicinanza e solidarietà. E il pranzo di Santo Stefano lo abbiamo trascorso insieme a Castelsantangelo sul Nera”.