Terremoto, Ceriscioli: la visita di Mattarella segno di grande attenzione e vicinanza, “ha visto inizio e fine del percorso”

MeteoWeb

Il presidente della Repubblica è tornato nuovamente nelle zone colpite dal sisma. Un segno di grande vicinanza e attenzione a pochi giorni dall’ultima visita. Il presidente Mattarella ha visto Pescara del Tronto, quindi ha visto i luoghi dove il terremoto ha colpito più duramente, dove ricostruire sarà qualcosa di straordinario, dove si ha l’idea della pesantezza di quello che ci ha colpito”. Così in una nota il presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli. ”Ha visto, dall’altra parte, il primo segno della ricostruzione, espresso anche qui nella massima qualità -sottolinea Ceriscioli- una scuola già definitiva, antisismica, energeticamente a posto, qualitativamente elevata come scuola –conclude- È come avere percorso in un’ora lo spazio tra la fine e l’inizio di quello che dovrebbe essere e vogliamo che sia il percorso per tutte le Marche”.

In un’ora il presidente ha visto i due poli di quello che ci sta capitando: Pescara del Tronto, dove il terremoto ha colpito piu’ duramente, e dove ricostruire sara’ un fatto straordinario, e Acquasanta Terme, il primo segno di una ricostruzione di qualita’, espresso dalla nuova scuola di Centrale, definitiva, antisismica, energeticamente adeguata“. “E’ come aver coperto l’inizio e la fine di un percorso per tutte le Marche“.