Terremoto, Mattarella ad Amatrice: “Serve fiducia nel futuro”

MeteoWeb

Un pensiero speciale per i ragazzi della scuola di San Cipriano, ai quali ha consegnato la speranza per il futuro delle zone colpite dal Terremoto. Proprio a loro il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella si è rivolto, durante la sua visita ad Amatrice – dopo l’annullamento di quella del 25 novembre per maltempo. “Spero di non aver disturbato la lezione interrompendo la vostra concentrazione – dice ai ragazzi il Capo dello Stato – so che questo Natale e questo Capodanno saranno molto diversi da quelli passati. In questo periodo di feste e’ normale che il pensiero vada ai momenti difficili e duri che avete passato. Dovete avere fiducia nel futuro: e i Capodanni nei prossimi anni torneranno ad essere belli come quelli di prima“.

I giovani, per Mattarella, hanno “l’entusiasmo necessario” per dare la carica anche agli adulti, nonostante le sofferenze per il Terremoto che ha sconvolto la loro terra. Il Capo dello Stato guarda con i suoi occhi i progressi realizzati sul territorio dalla macchina della ricostruzione: dall’area food, con la mensa pronta ad essere inaugurata a Natale, alle aree dove sono in corso le installazioni delle “casette“, che ospiteranno i residenti durante le fasi di ripristino dei luoghi. “L’emergenza Terremoto e’ una priorita’ avvertita da tutti – ha proseguito Mattarella – quello che e’ indispensabile e che sara’ fatto e’ non abbassare mai l’attenzione e l’impegno nel corso del tempo“.

Il presidente ha visitato Amatrice andando anche sul cantiere dell’ex campo Lazio, dove sono in fase avanzata i lavori di installazione delle prime 25 Sae (Soluzioni Abitative d’Emergenza), che verranno consegnate gia’ entro Natale. Ad accompagnarlo il Commissario straordinario alla ricostruzione Vasco Errani, il Capo Dipartimento della Protezione Civile, Fabrizio Curcio, il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, e ovviamente il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi. Prima pero’ un passaggio di fronte al monumento alla memoria delle vittime del sisma, nel parco Don Minozzi, dove Mattarella ha dedicato una preghiera alle persone scomparse nel Terremoto del 24 agosto. Mattarella ripartirà poi alla volta di Arquata del Tronto e Acquasanta Terme, altri comuni piegati dal terremoto.