Terremoto: prodotti tipici Norcia sulle tavole mezza Europa, numerose le richieste online

MeteoWeb

I prodotti tipici di Norcia sono richiestissimi in tutta Europa. La gara di solidarieta’, cominciata dopo la grande scossa di Terremoto del 30 ottobre scorso, a sostegno dei commercianti e dei produttori locali, sta portando le specialità di questo territorio nei mercatini di Natale italiani ed europei. Intanto non mancano le richieste da ogni parte del mondo per acquistare ‘online’ prosciutti, formaggi e legumi. A spiegare il fenomeno commerciale e’ Vincenzo Bianconi, presidente di Federalberghi della provincia di Perugia. “Ogni giorno – dice Bianconi – siamo contattati da ogni parte d’Italia e invitati a portare i nostri prodotti nei vari mercati. I produttori e i commercianti che hanno la forza di organizzarsi vanno molto volentieri, cosi’ Norcia e la Valnerina continuano a vivere e far conoscere le proprie specialita’. L’attenzione che stiamo riscontrando in giro per il mondo e’ incredibile e ne abbiamo testimonianza quotidiana con le richieste di acquisto di cesti natalizi che ci arrivano da ogni latitudine grazie a internet”.

Se la rete e gli inviti a partecipare ai mercati permettono di portare Norcia nel resto d’Italia e del mondo, c’è però anche la necessità di dare dei segnali di rinascita in città e “speriamo di coglierli presto – dice Bianconi -: la riapertura entro Natale di corso Sertorio, da porta Romana fino a piazza San Benedetto, sarebbe qualcosa di molto importante anche e soprattutto sotto il profilo psicologico. Non crediamo che si possano riaprire chissa’ quante attivita’, ma gia’ avere una porzione di citta’ dove poter fare una breve passeggiata e respirare un po’ di atmosfera natalizia sarebbe un modo – conclude Bianconi – per tornare a vivere e guardare al futuro con maggiore fiducia”.