Terremoto, sindaco di Accumuli: “siamo ancora in piena emergenza”

MeteoWeb

“Siamo ancora in una situazione di piena emergenza, e la nostra mente non e’ concentrata sulla ricostruzione“. Cosi’ il sindaco di Accumoli, Stefano Petrucci, a margine dell’incontro con una delegazione del Comieco (Consorzio Nazionale del Riciclo degli Imballaggi a Base Cellulosica) per la consegna dei proventi della campagna di solidarietà portata avanti dal comitato a settembre, 250mila euro destinati ai 17 Comuni del cratere maggiormente colpiti dal Terremoto. “Il percorso e’ ancora lunghissimo, i danni sono ingenti – spiega ancora Petrucci, facendo un punto sulla situazione del suo Comune, Accumoli, completamente devastato dal sisma – e prima di effettuare un qualsiasi studio sul piano di ricostruzione bisognerebbe effettuare delle indagini affinche’ si possa capire dove e come ricostruire. Al momento siamo ancora al lavoro per trovare una sistemazione piu’ agevole possibile ai nostri cittadini. Mi auguro che la prossima primavera ci si possa concentrare totalmente sui processi di ricostruzione“.

Nel frattempo anche ad Accumoli le operazioni procedono senza sosta: nelle prossime settimane le Soluzioni Abitative di Emergenza (sae) saranno installate in tutte e 11 le aree individuate da Comune e Protezione Civile, circa 180 moduli destinati ad ospitare la popolazione accumolese, gran parte della quale e’ ospitata presso le strutture alberghiere di San Benedetto del Tronto, nelle Marche. A marzo, poi, dovrebbe essere pronta anche l’area commerciale di localita’ Campo Matana, presa in gestione dalla Confcommercio della Provincia di Rieti in collaborazione con la Regione Lazio, che si occupera’ delle opere di urbanizzazione dell’area destinata ad ospitare le attivita’ ricettive e commerciali di Accumoli, tutte chiuse dopo il terreemoto l 24 agosto.