Un esodo di Natale senza stress: ecco quando partire e le strade da evitare

MeteoWeb

Il 21 dicembre del 2015, in Italia, si è registrato il picco massimo di veicoli in circolazione: oltre 160.000 vetture, tra automobili e mezzi pesanti, hanno percorso dalle ore 6 alle 22 la A90, il grande Raccordo Anulare che circonda la capitale e che si estende per ben 68,223km. Altre importanti strade statali, provinciali o autostrade da nord a sud hanno registrato congestionamenti simili durante tutto il mese, soprattutto in prossimità delle feste. Mettersi al volante e raggiungere il resto della famiglia per festeggiare il Natale in compagnia è spesso motivo di stress e a volte di incidenti, per questo gli esperti di HAPPYCAR hanno deciso di mettere insieme qualche consiglio utile per pianificare al meglio il viaggio e vivere l’esodo di Natale il più rilassati possibile.

I siti da consultare prima della partenza
Consigliamo di non partire mai impreparati. È importante organizzare al meglio il viaggio, stabilendo a tavolino tempistiche e percorso, in modo tale da poter controllare in anticipo condizioni meteo e viabilità, evitare zone congestionate e studiare possibili alternative in caso di strade bloccate o incidenti. Fate riferimento ai seguenti link per pianificare il viaggio:

Esodo di Natale senza stress con HAPPY-CAR_Comuicato Stampa

I giorni e gli orari migliori per viaggiare
Analizzando i dati raccolti dall’ANAS nell’Osservatorio del Traffico di dicembre 2015, si può notare come i giorni feriali siano quelli più critici per quanto riguarda la viabilità, specialmente se in concomitanza di ponti o in prossimità delle feste. I giorni con il flusso di veicoli maggiore nel 2015 sono stati infatti: venerdì 4 dicembre, subito prima del ponte dell’Immacolata, lunedì 21 dicembre e mercoledì 23 dicembre, ultimo giorno utile per raggiungere i parenti in tempo per i festeggiamenti. Questa tendenza viene confermata anche dai dati di dicembre 2015 raccolti da HAPPY-CAR.it, secondo i quali il 23 dicembre sarebbe stato il giorno con il maggior numero di prenotazioni di auto a noleggio nel mese.

Il 91% del traffico rilevato dall’ANAS si è concentrato nelle ore diurne (6-22), mentre solo il 9% dei veicoli ha occupato le strade di notte, dalle 22 alle 6 del mattino. Consigliamo dunque, in linea generale, di mettersi in viaggio la sera o la mattina presto e di evitare i giorni prefestivi, anche se infrasettimanali.

Le strade da evitare da nord a sud
Secondo i dati raccolti da ACI e ISTAT, durante tutto il 2015 ci sono stati in Italia ben 174.539 incidenti stradali e di questi 14.139 solo nel mese di dicembre. Se siete costretti a viaggiare nei giorni più critici, vi consigliamo di farlo con la massima prudenza e, possibilmente, evitando le strade più trafficate, che da nord a sud sono: SS36 tra il lago di Como e il passo dello Spluga, RA13 da Sistiana a Cattinara, SS9Var tangenziale nord ovest di Parma, A90 o GRA, SS16 Adriatica. Per quanto riguarda le isole, le strade più problematiche sono: RA15 San Gregorio di Catania, A19 Palermo – Catania, SS131 Cagliari – Porto Torres.

Qualche consiglio per preparare l’auto alla partenza: 

Infografica Natale

1
http://www.stradeanas.it/doc/osservatorio_traffico/Allegati%20Osservatorio%20del%20Traffico%20%20Dicembre%202015.pdf
2
http://www.aci.it/laci/studi-e-ricerche/dati-e-statistiche/incidentalita.html