Emergenza Neve, alto rischio valanghe: evacuata la frazione “Pozza” di Acquasanta Terme ad Ascoli Piceno

La frazione di Pozza di Acquasanta Terme (Ascoli Piceno) viene evacuata in queste ore dalla polizia a causa dell’alto pericolo che una slavina si abbatta sulla strada provinciale che conduce al paese. Ne ha dato notizia il sindaco, Sante Stangoni, che ha emesso l’ordinanza di evacuazione. Pozza e’ una delle frazioni del comune ascolano colpito dal terremoto del 24 agosto scorso, e da quelli successivi di ottobre. La neve qui ha superato i due metri di altezza.

L’evacuazione riguarda una quarantina di famiglie, circa quattro o cinque menbri ciascuna. “Abbiamo già emesso un’ordinanza di evacuazione – spiega all’Adnkronos il vicesindaco di Acquasanta Terme, Luigi Capriotti e abbiamo trovato le strutture ricettive sulla costa che ospiteranno le famiglie costrette a lasciare le proprie abitazioni per il pericolo di slavine“.  “E’ stato grazie ai droni che hanno sorvolato le aree circostanti per un controllo – spiega Capriotti – che ci siamo accorti del pericolo: hanno mostrato grandi masse di neve che si stanno per staccare. Perciò, abbiamo deciso di portare via le persone prima che accada l’irreparabile“. “Qui ci sono quattro-cinque metri di neve. Stiamo liberando le strade per consentire l’arrivo dei mezzi per portare via le persone – conclude CapriottiCi stiamo organizzando, anche se con qualche difficoltà data l’enorme quantità di neve“.