Maltempo: il bilancio degli interventi dopo la nevicata di ieri a Venezia

MeteoWeb

La copiosa nevicata che ha colpito nella serata di ieri il territorio di Venezia, associata al brusco abbassamento della temperatura durante la notte, ha richiesto un grande impegno da parte degli operatori della polizia locale, della protezione civile, di Veritas e Insula. Dalle 17 di ieri le pattuglie della polizia locale (complessivamente 25) – fanno sapere dall’amministrazione comunale – hanno monitorato ininterrottamente il territorio, indirizzando anche l’operatività dei nove mezzi spargisale e spazzaneve delle ditte incaricate dal Comune e di Insula, impiegati ininterrottamente in tutto il territorio fino alla mattinata odierna e segnalando loro tempestivamente le criticità lungo le direttrici carrabili da tenere sgombre, come previsto dal Piano neve. Compresi quelli che saranno sparsi questa sera, i mezzi spargisale hanno utilizzato circa 150 tonnellate di sale. Due funzionari della protezione civile comunale sono rimasti in costante contatto con la Centrale Operativa delle polizia locale dalla serata di ieri e per tutta la nottata, interpellando continuamente il Centro Regionale di Teolo per seguire l’evolversi della situazione meteo. Dalle 9 di oggi una trentina di volontari di protezione civile, coordinati da tre funzionari dell’ufficio comunale, hanno operato nella terraferma comunale, e a Pellestrina nel pomeriggio, eseguendo una ventina di interventi di rimozione ghiaccio e salatura di punti critici del territorio, segnalati sempre dal COT della polizia locale. Rilevante pure lo sforzo di Veritas, che dalle 18 alle 24 di ieri ha impiegato per Venezia e isole una ottantina di addetti e sparso per i ponti e i percorsi previsti dal piano neve 11 tonnellate di sale, mentre per la terraferma sono stati impiegati 50 addetti e 45 tonnellate di sale, soprattutto sui marciapiedi e sulla viabilità pedonale. Oggi si replicherà fino al tardo pomeriggio, con 70 operatori a Mestre e più di 150 a Venezia, con l’interruzione dell’ordinario servizio di spazzamento.La polizia locale e la protezione civile, superata la fase critica dell’evento, legata al permanere di ghiaccio su diversi punti della viabilità pedonale del territorio a causa delle basse temperature, dal tardo pomeriggio odierno, pur non essendo più segnalate particolari criticità, rimangono comunque in stato di preallerta, con pattuglie di rinforzo e volontari in pronta reperibilità, operativi in caso di necessità.