Temporali e bufere di neve in Abruzzo: scuole chiuse

MeteoWeb

Segnalate vere e proprie bufere di neve in Abruzzo sulla SS80, chiusa tra Arischia (L’Aquila) e il Passo delle Capannelle, come anche sulla SP260 dell’Alta Valle dell’Aterno che conduce fino ad Amatrice. Sulla A24 nevica tra la Valle del Salto e Teramo e sussiste il divieto di transito ai mezzi pesanti superiori a 7,5 tonnellate.

Le situazioni più difficili si registrano a Chieti dove le scuole risultano chiuse oggi in città (compreso l’Università) ma anche a Francavilla, Guardiagrele, Tollo, Crecchio, Miglianico. A Lanciano, Ortona, Orsogna, Fossacesia, Castelfrentano, Mozzagrogna e S. M. Imbaro sospesa l’attività didattica anche per la giornata di domani. Scuole chiuse a Pescara (anche università), Montesilvano, Spoltore, Popoli, Penne e in tanti altri piccoli centri della provincia. Nel teramano sono oltre trenta i comuni che hanno provveduto a chiudere le scuole e fra questi le città di Teramo (anche università), Giulianova, Silvi, Roseto degli Abruzzi e grossi centri come Bellante, Notaresco, Pineto, Sant’Omero. Nell’aquilano invece scuole chiuse a Sulmona e in alcuni grossi centri della Marsica come Pescina e San Benedetto dei Marsi. Sempre per il maltempo anche oggi a Chieti chiusi gli Uffici pubblici. Analoga decisione è stata assunta dal sindaco di Lanciano Mario Pupillo.

Nelle prossime ore e’ previsto un lieve e graduale aumento delle temperature con conseguente innalzamento della quota neve soprattutto nel Chietino e nel Pescarese, dove continuera’ a nevicare al di sopra dei 300-400 metri, a quote piu’ basse nel teramano. Piogge lungo la fascia costiera: interessato il Pescarese e il Teramano con precipitazioni a carattere temporalesco.

Dal tardo pomeriggio-sera e’ previsto un nuovo peggioramento dal Chietino fino al versante orientale con piogge diffuse lungo le coste e neve al disopra dei 300-400 metri.

Condividi