Terremoto, il sindaco di Ascoli: “Stiamo aspettando Godot”

MeteoWeb

“Stiamo aspettando Godot”: con queste parole il sindaco di Ascoli Guido Castelli commenta l’attesa di rinforzi, uomini e mezzi, per far fronte all’emergenza neve, complicata anche dalla sequenza sismica. “Abbiamo bisogno di frese, perche’ i muri che ostruiscono l’accesso alle frazioni si sono consolidati vanno tagliati. Sembra che stiano arrivando, ma stiamo ancora aspettando”. “Due frazioni sono state liberate, ma ce ne sono altre sei da raggiungere”. “Anche una parte degli uffici comunali e’ senza luce e riscaldamento, per cui ho rimandato il personale a casa”. le scuole resteranno chiuse fino a lunedì.