Animali, ministro Galletti: sul Piano Lupo basta bugie e malafede

MeteoWeb

Il Piano Lupo “sta diventando la sagra della bufala. Leggo cose inenarrabili: che si sarebbe aperta la caccia ai lupi, qualcuno ha parlato addirittura di eutanasia dei cani nei canili… Il piano non ha che fare con nessuno di questi temi. Non c’è nessuna riapertura della caccia, anzi questo è un piano di tutela”. Così il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti a margine della presentazione del Treno Verde oggi a Roma. “Senza regole e azioni da parte delle regioni la situazione diventa sì quella di una sostanziale apertura della caccia ai lupi, dando spazio ad assassini di questi animali”, aggiunge Galletti invitando tutti a leggere bene le 22 azioni contenute nel Piano. “Io dico: torniamo alla scienza e smettiamo di ragionare con le bugie oppure con la malafede”, sottolinea il ministro. Sul fronte dei fondi per la prevenzione, poi, il ministro dell’Ambiente aggiunge: “non è vero che ci sono pochi stanziamenti. Chiaramente il mio ministero non è competente su questo. I fondi per l’agricoltura alle regioni arrivano da fondi comunitari. Poi – conclude Galletti – se le regioni decidono di spenderli in altro modo se ne assumono la responsabilità. Ma non si dica che non ci sono i fondi”.