Grecia: la festa di San Valentino riaccende la disputa tra ortodossi e cattolici

MeteoWeb

La festa di San Valentino riaccende, in Grecia, la disputa tra ortodossi e cattolici. In questo caso però, ovviamente la festa degli innamorati c’entra poco, perché la disputa ruota intorno ai festeggiamenti per il santo organizzati dall’isola di Lesbo, patria di presunte reliquie del martire. Il pope Athanassios Yousmas della grande chiesa ortodosso di Mitilene, capitale dell’isola Egeo, ha “fortemente protestato” in nome dei suoi parrocchiani contro i festeggiamenti in una lettera al consiglio comunale, secondo quanto riporta l’agenzia Ana. Imputando il malcontento degli ortodossi ad “alcuni fondamentalisti di mentalità ristretta“, il parroco cattolico di Mitilene, padre Leon Kiskinis, ha ricordato come Valentino – sacerdote e vescovo di Terni nel terzo secolo – era stato riconosciuto martire prima dello scisma cristiano tra cattolici e ortodossi.