L’Agenzia Spaziale Italiana apre le porte: al cinema tra le stelle

MeteoWeb

L’agenzia spaziale italiana apre le porte ai cittadini con ‘Spazio cinema’, una rassegna di film d’essai a tema spaziale proiettati nell’Auditorium dell’agenzia: un film al mese da commentare cinematograficamente e scientificamente. L’anteprima de ‘Il diritto di contare’ (2016) di Theodore Melfi, venerdì sera ha riempito la sala. La pellicola racconta la storia vera della matematica, scienziata e fisica afroamericana Katherine Johnson, che collaborò con la Nasa tracciando le traiettorie per il Programma Mercury e la missione Apollo 11 e delle due colleghe Dorothy Vaughn e Mary Jackson, nella Virginia segregazionista degli anni Sessanta. “La proiezione di questo film – ha commentato Anna Sirica, direttrice dell’Asi – è un’occasione perché abbiamo deciso di aprire la nostra sede al territorio. Non vogliamo che l’Asi, questo gioiello di tecnologia, sia solo un building fatto di uffici, ma vogliamo che sia conosciuto all’esterno”. E in occasione della presentazione di questa storia di donne e Spazio, Sirica ha annunciato anche l’allestimento a settembre di una mostra dedicata alle donne del settore spaziale, fotografate da donne – e l’apertura un asilo nido aziendale che accoglierà 30 bambini. A organizzare la serata, con l’Asi, c’era anche la Fox, presenti il presidente Roberto Battiston e per la Fox il responsabile della comunicazione Giancarlo Sozi, in collaborazione con l’Associazione BIS e l’Agenzia Spaziale Europea. Sul palco, oltre al critico cinematografico, tre donne della ricerca spaziale: Alessandra Tassa e Cinzia Cossu dell’Esa ed Elisabetta Cavazzuti dell’Asi. Il prossimo appuntamento è con il film d’animazione della Pixar ‘Wall-e’, che affronta il tema dell’ecologia. Il programma della rassegna prevede una proiezione ogni ultimo venerdì del mese da febbraio a giugno e da ottobre a novembre, con inizio alle 18.30.