Le Previsioni Meteo e l’utilità di “EarthWind” di Google Earth: quante cose ci dice….

MeteoWeb

Chi segue la meteorologia e le previsioni, ha imparato a consultare il Meteosat in tutte le sue forme e col tempo ha preso confidenza con strumenti più raffinati come le Rilevazione delle Fulminazioni o le immagini del Radar Meteo.

Ma di recente, da circa un anno, gli appassionati più attenti,  hanno scoperto, e preso via via confidenza, con l’uso di Google Earth.

Google Earth è una applicazione, sicuramente tra le più innovative e moderne oggi disponibili, che permette di conoscere in tempo reale e con una immediatezza unica ed impareggiabile, la situazione di alcuni dei principali parametri meteorologici.

Prendiamo il vento, Gogle Earth, con la sua elaborazione EarthWind, ci permette di vedere in tempo reale, l’andamento  del Vento in qualsiasi parte del globo.

Oggi, si può vedere  ad esempio, tutta la circolazione europea è comandata dal minimo di 970 hPa, presente in atlantico a nord-ovest della Inghilterra.

Tutto ruota interno a questo centro di bassa, anzi bassissima, pressione.

Si apprezza, ad esempio, e lo si può notare, il ramo della corrente sl suolo che entra dal Golfo di Biscaglia sul Mediterraneo centro-occidenatle, e che determina il flusso di ventilazione che da sud-ovest investe l’Italia, e che agisce in particolare sul basso Tirreno. Si può constatare come esso sia  legato proprio a questa circolazione principale.

MappaSe si confronta la fotografia che fa Earth-Wind, con la mappa della ventilazione prevista dalle GFS, si può apprezzare ancor di più la bontà del prodotto offerto da Google.

La corrispondenza tra le mappe previsionali di GFS e la realtà, fotografata da Google, si scopre essere davvero notevole.