Luoghi del Cuore Fai: successo per i Giganti di Mont’e Prama

MeteoWeb

Nella classifica nazionale dei “Luoghi del Cuore” FAI, per pochissimo i Giganti di Mont’e Prama non sono entrati nella top ten. Si piazzano, infatti, all’11° posto, ma in Sardegna svettano in testa alla classifica. Le statue in pietra di eta’ nuragica ritrovate 40 anni fa nelle campagne di Cabras (Oristano) sono state le piu’ votate con 20.788 preferenze. Lo dicono i risultati del censimento del Fondo ambiente italiano, ideato per la valorizzazione e recupero di paesaggi, beni culturali ambientali. Sono stati oltre un milione e mezzo in tutta Italia i voti. Ottimo piazzamento nella classifica nazionale per i siti sardi: al 16/mo posto, con 17.007 voti, la chiesetta di San Gavino a Mare di Balai a Porto Torres (Sassari). Dal fascino unico sorge su una scogliera a picco sul mare e resiste alle mareggiate. Al 35/mo con 8.652 voti, l’Istituto Minerario “Giorgio Asproni” di Iglesias, fondato da Quintino Sella, un pezzo importante di storia dell’economia dell’Iglesiente e della Sardegna, unica scuola a ottenere un risultato cosi’ lusinghiero. Settantaseiesimo posto, invece, per la Domus Mandra Antine a Thiesi (Sassari); 92/mo per l’antica fortezza ex marina militare Semaforo di Capofigari a Golfo Aranci (Olbia), con 3.401 voti, mentre Monte Corona Alva a Ozieri (Sassari) si piazza al 96/mo con 3.295 voti. “In Sardegna i risultati sono andati oltre le piu’ rosee aspettative – ha commentato con soddisfazione Maria Antonietta Mongiu, presidente Fai Sardegna – tre siti tra i primi quaranta e sei tra i primi cento. Tutto grazie anche a singoli cittadini, umili sentinelle, partigiani della bellezza per dirla con Gramsci che si sono prodigati per difendere la loro chiesa o area archeologica”.