Novara, misure anti-smog: limitazioni alla circolazione veicolare anche per oggi e domani

MeteoWeb

Si ricorda che, in conseguenza dei dati riguardanti la qualità dell’aria pubblicati sul sito internet dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale, l’ordinanza sindacale che prevede la limitazione della circolazione veicolare sulla base dell’applicazione del Protocollo regionale operativo per l’attuazione delle misure urgenti anti-smog resterà in vigore anche per le giornate del 2 e del 3 febbraio“. E’ quanto si legge in una nota del Comune di Novara. “Il dato previsionale – prosegue la nota -, sulla base del quale l’ordinanza in vigore già dalla giornata di oggi è stata emessa, riconferma infatti al momento un livello di colore arancione per entrambi i giorni di domani e di dopodomani”.

Il livello di colore arancione prevede il divieto di circolazione ai veicoli Euro 0, 1 benzina ed Euro 0, 1, 2 e 3 diesel – si precisa – e ai ciclomotori e motocicli non conformi alla normativa pre-Euro2, da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30, esteso alla rete stradale urbana del territorio comunale. Dal provvedimento sono esclusi i veicoli alimentati a gpl, metano, i veicoli elettrici e ibridi (oltre ad alcune altre particolari categorie). E’ vietato circolare nelle aree Ztl anche ai mezzi commerciali Euro 0 e 1 benzina ed Euro 0, 1, 2 e 3 diesel tutti i giorni dalle 8 alle 19 con esclusione dei veicoli alimentati a gpl, metano, veicoli elettrici e ibridi ed è vietato lo spandimento libero in agricoltura dei liquami derivanti da deiezioni animali”.

Si ricorda – spiega l’assessore alle Politiche ambientali Emilio Iodice che oltre all’adesione al Protocollo regionale, da parte del Comune, per le proprie reali competenze, si aggiungono altre misure anti-smog di supporto ai contenuti dello stesso Protocollo. I cittadini possono direttamente consultare i dati di Arpa cliccando sui seguenti link: www.arpa.piemonte.gov.it e www.arpa.piemonte.gov.it/export/bollettini. “Saranno gli agenti del Comando della Polizia municipale a occuparsi dell’osservanza dell’ordinanza da parte dei cittadini: eventuali trasgressori saranno sanzionate secondo la vigente normativa in materia“.