Novità Buoni Pasto: ecco come funzioneranno d’ora in poi

MeteoWeb

D’ora in poi i Buoni Pasto potranno essere usati per fare la spesa nei supermercati. A garantirlo è il nuovo decreto preparato dal Mise per disciplinare l’uso dei c.d. ticket restaurant, legato al nuovo codice degli appalti, che ha ricevuto anche il via libera del Consiglio di Stato.

I Buoni pasto potranno essere cumulabili entro il limite di 10 ticket, anche se probabilmetne si avrà una  “lieve riduzione” del limite, al fine di evitare ”effetti non propriamente neutri sulle diverse categorie di esercizi” oltre ad un possibile ”snaturamento delle caratteristiche del buono pasto”, che rimane pur sempre un titolo ”rappresentativo del servizio sostitutivo di mensa – e – non può essere utilizzato come una sorta di buono spesa universale e surrogato del danaro contante”.

Inoltre -come riferisce anche lo Studio Cataldi- non sarà più necessario riportare sui buoni il nominativo del titolare: la decisoone risponde a una scelta che segue una “apprezzabile ottica di semplificazione e che non pregiudica le finalità di accertamento, garantite in ogni caso dall’obbligo della firma del titolare del buono al momento del suo utilizzo”.