Ricerca, Inguscio (CNR): soldi pubblici spesi fino all’ultimo cent

MeteoWeb

“I soldi pubblici che ricevono il Cnr e gli altri Enti di ricerca sono spesi fino all’ultimo centesimo. Non abbiamo nessun tesoretto”. E’ secca la risposta del numero uno del Cnr e Presidente della Consulta dei Presidenti degli Enti Pubblici di Ricerca, Massimo Inguscio, anche lui intervenuto riguardo la notizia circolata in questi giorni di un ‘tesoretto’ da 4,5 miliardi di euro nelle casse degli Epr e mai speso. Gli Enti di ricerca si muovono “in un contesto nel quale siamo valutabili sia a livello nazionale che internazionale” ha ribadito Inguscio parlando alla conferenza stampa al Cnr sullo stato, i risultati e le risorse della ricerca pubblica italiana. All’incontro hanno preso parte i vertici dei maggiori Enti di ricerca italiani, dal Cnr All’Asi all’Ingv, dal Crea all’Infn, e i Rettori delle maggiori Università italiane, tra cui il Rettore de La Sapienza, Eugenio Gadio, che hanno rimarcato “l’infondatezza dell’esistenza di un possibile tesoretto” accantonato dagli Epr.