Ricerca, Ricciardi (ISS): fare rete per mettere a frutto gli esiti

MeteoWeb

Noi ricercatori italiani siamo molto bravi nel fare le pubblicazioni scientifiche, siamo anzi i migliori al mondo su questo, ma non siamo altrettanto bravi nello sfruttare economicamente i risultati delle nostre scoperte“: lo ha dichiarato Walter Ricciardi, presidente dell’Istituto superiore di Sanita’, a Napoli per l’incontro “Le nuove frontiere della Ricerca scientifica”, promosso dall’Irccs-Sdn. ‘”Sfruttare economicamente i risultati della Ricerca‘” significa “produrre ricchezza, dare lavoro alle persone“. “Abbiamo creato una rete di collaborazione, di cui fa parte anche Sdn, per aiutare soprattutto quelle parti del Paese che hanno bisogno di aiuto. La Ricerca ci offre delle straordinarie opportunita’ di migliorarla qualita’ della vita delle persone“. “Abbiamo la rete per la Ricerca transnazionale cioe’ quella che serve per far avanzare una conoscenza e tradurla in vaccini, farmaci e prestazioni diagnostiche. Un’altra e’ quella delle biobanche perche’ oggi senza avere dei tessuti biologici non si fa Ricerca e in entrambi i casi e’ coinvolto anche l’istituto Sdn; la terza rete invece e’ la Ricerca clinica. Noi facciamo troppi pochi clinical trial in Italia“. Realta’ come Sdn “nascono e crescono in contesti non ottimali per la Ricerca, non perche’ manchino i ricercatori, ma perche’ molto spesso le istituzioni pubbliche non si rendono conto che queste attivita’ vanno sostenute. Proprio per questo abbiamo creato una rete di collaborazione“.