Scienza, Boschi: valorizzare il contributo delle giovani donne

MeteoWeb

Si celebra oggi la Giornata internazionale delle donne e delle ragazze nella scienza, indetta dalla Nazioni Unite nel 2015 con l’intento di abbattere lo stereotipo di una presunta scarsa attitudine delle donne e delle ragazze verso le discipline scientifiche, denominate Stem (Science, Technology, Engineering, Mathematics). Il dipartimento per le Pari Opportunità, per favorire la partecipazione delle ragazze alle attività di studio, ricerca e diffusione in ambito scientifico e tecnologico ha avviato negli anni varie iniziative. In collaborazione con il ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, il Dipartimento ha avviato un bando, attivo sino al 28 febbraio prossimo dal titolo ‘In estate si studiano le Stem’. Un’iniziativa volta a promuovere sul territorio campi estivi con l’obiettivo di diffondere la cultura scientifica tra le studentesse e gli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado. “E’ importante sensibilizzare le giovani generazioni sull’importanza del contributo della donna nella ricerca e nell’impegno scientifico per superare gli stereotipi più diffusi – ha dichiarato la sottosegretaria con delega alle Pari Opportunità, Maria Elena Boschi – giornate come questa non hanno solo un carattere simbolico: servono a diffondere una corretta visione culturale e sociale della parità di genere”.