Smart, ibride e green: sono le nuove macchine per costruzioni

MeteoWeb

Personalizzazioni e comfort; precisione ‘chirurgica’; efficienza, intelligenza e sostenibilità. A Samoter, dal 22 al 25 febbraio a Veronafiere, sono in mostra tutte le novità del settore delle macchine per costruzioni.
C’è l’escavatore moderno: non soltanto potente, performante e con motore a basse emissioni ma anche su misura con un occhio al comfort dell’operatore. Le personalizzazioni che l’azienda 100% italiana VF Venieri propone a Samoter (padiglione 4, stand D6-D7) vanno da cabine come gli interni di una berlina, seggiolini in pelle, parabrezza panoramici con visione a 360 gradi e perfino il nome del proprietario inciso al laser sulle fiancate. Grazie all’insonorizzazione dell’abitacolo è possibile anche utilizzare il vivavoce del telefono cellulare come su un’auto.
Da oggi la demolizione è una pratica sempre più esatta, con un livello di precisione ‘chirurgica’ negli interventi, soprattutto se devono essere effettuati in aree urbane o sono collegati a ristrutturazioni residenziali e industriali. A Samoter ne parla Aideco – Associazione Italiana Demolizione Controllata (giovedì 23, 14.30, Sala Bellini – Galleria tra i padiglioni 6 e 7) che presenta la figura professionale del ‘demolitore-chirurgo’, le nuove tecnologie di taglio del cemento così come le ultime normative che impongono il riciclo dei materiali di risulta della demolizione.
Nelle cabine e nel cofano degli escavatori moderni elettronica, informatica e sensori regnano incontrastati. Non soltanto ‘smart’, l’escavatore del futuro è sempre più sostenibile. Il giapponese Komatsu (padiglione 6, stand C2-C3, D2-D3) è stato il primo costruttore a realizzare macchine da cantiere con motore ibrido che abbatte del 30% i consumi di carburante e riduce le emissioni di CO2.
Hyundai (padiglione 4, stand D4-D5, E4-E5, F4-F5, G4-G5) ha scelto la vetrina di Samoter per svelare in anteprima mondiale i suoi due nuovi modelli: il miniescavatore da 3 tonnellate R30Z-9AK e il suo ‘cugino’ più grande, l’HL975, pala gommata da 26,5 tonnellate.
Novità assoluta in mostra anche per l’italiana Cifa (padiglione 4, stand E2-E3, F2-F3, G2-G3) con K45H Carbotech, la pompa autocarrata per calcestruzzo da Guinness dei primati grazie al braccio snodato di 45 metri, il più lungo al mondo.
I resti di una demolizione vanno trattati e riciclati. In questi casi entrano in gioco attrezzature che sminuzzano gli inerti, come la benna-frantoio di MB Crusher, azienda del vicentino specializzata in questo segmento di accessori per escavatori, la prima al mondo ad averli progettati e realizzati. A Samoter, MB (padiglione 6, stand C1-D1 e area demo A, stand C) porta una nuova anteprima mondiale: la benna frantoio BF90.3 S4, in grado di caricare e tritare 0,9 metri cubi di materiali al colpo, riducendoli in pezzetti di appena 15 millimetri.
Bobcat, oltre alla gamma tradizionale, porta a Verona anche attrezzature estremamente specializzate come la benna ‘puliscispiagga’ Sc200 studiata per ripulire 15mila metri quadrati di spiaggia all’ora da alghe, mozziconi di sigarette, bottiglie, lattine e sacchetti di plastica.
Esperienze virtuali. A Samoter tutti possono provare a mettersi ai comandi di una macchina movimento terra cingolata da svariate tonnellate, in totale sicurezza. Case (padiglione 6, stand C5/6, D5/6) ha allestito, infatti, una postazione con simulatore di guida di escavatori che consente di immergersi nello scenario dei lavori di un cantiere o di una cava. (AdnKronos)