Spaghettata di mezzanotte: ecco quello che c’è da sapere secondo un recente studio

MeteoWeb

Uno studio pubblicato dalla rivista Obesity ha evidenziato gli aspetti negativi della spaghettata di mezzanotte, prendendo in riferimento lo stile di vita e lo stato di salute dei lavoratori che coprono o compiono il turno lavorativo notturno.

“Queste persone tendono a essere in sovrappeso”, ha dichiarato Deanna Arble, responsabile della ricerca. “L’orario in cui si mangia è importante nella stessa misura della quantità di cibo che si assume”, ha sottolineato Fred Turek, del Northwestern’s Center for Sleep and Circadian Biology, Usa, dove si è svolta la ricerca. “Sistemare i pasti negli orari giusti può aiutare le persone a perdere peso o a evitare di mettere su chili di troppo”.

I ricercatori ipotizzano che l’aumento di peso sia dovuto dal fatto che il sonno, gli ormoni e la temperatura corporea incidano negativamente sulla digestione e il corpo non riesca ovviamente a smaltire le calorie assunte durante il pasto.

Meglio evitare dunque e ricordarsi che a fare la differenza di peso non è solo cosa si mette nel piatto ma quando lo si fa.