Storia: addio a Marilyn Young, studiosa della guerra del Vietnam

MeteoWeb

La storica statunitense Marilyn B. Young, specialista di storia delle relazioni internazionali e tra i maggiori studiosi della guerra del Vietnam, di cui ha fornito una nuova visione storiografica, è morta nella sua casa di New York all’età di 79 anni. Laureata in storia all’Università di Harvard nel 1958, dopo la specializzazione nel 1963 la professoressa Young iniziò la carriera accademica, insegnando per 35 anni alla New York University. Gli interessi di ricerca di Young sono stati rivolti alla storia delle relazioni diplomatiche degli Stati Uniti, soprattutto con l’Asia orientale, i diritti umani e lo stato di guerra, la condizione delle donne nel Terzo Mondo. Nel 2011 era stata eletta presidente della Society for Historians of American Foreign Relations. Young è autrice del libro “Le guerre del Vietnam. 1945-1990” (tradotto in sette lingue, in italiano da Mondadori), premiato con il Berkshire Women’s History Prize. Per la prima volta con questo volume si è dato eguale peso agli americani e ai vietnamiti, sconfessando l’idea che tutte le azioni compiute dai “buoni” americani contro i “cattivi” comunisti siano state lecite, “concezione ribadita in molti interventi degli Usa in politica estera”. La storica ha analizzato il più noto conflitto del Vietnam, i suoi molto sanguinosi precedenti e le pesanti conseguenze da un’ottica totalmente nuova per la storiografia americana, fornendo inoltre una buona mole di dati storici, molti dei quali inediti, sui conflitti stessi.