Terremoto, Ue a Norcia: Tajani, “L’Europa è vicina alle popolazioni colpite dal sisma”

MeteoWeb

Questo appuntamento servirà per far capire che l’Europa non è quella della burocrazia di Bruxelles, ma è un’istituzione fatta di cittadini e comunità che sarà vicina alla gente di Norcia e quindi di tutte le popolazioni del Centro Italia colpite dal terremoto“: è quanto ha affermato Antonio Tajani, presidente del Parlamento europeo, a San Pellegrino di Norcia, ribadendo che saranno organizzate a Norcia la celebrazione per il sessantesimo anniversario della firma del Trattato di Roma. “Abbiamo deciso – ha affermato Tajani – che la conferenza dei presidenti dei gruppi del Parlamento europeo, insieme ai vicepresidenti dello stesse Parlamento, si terra’ qui a Norcia per ricordare il 60/o anniversario del Trattato di Roma. A questo appuntamento ha chiesto di partecipare, compatibilmente con gli impegni, anche il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni”. Ancora incerta la data della riunione, “potrebbe essere il 23 o il 24 marzo, dobbiamo ancora definirla con precisione“, ha spiegato il presidente, rivolgendosi al sindaco Alemanno.

Ha l’adesivo con “I love Norcia” sulla cover del suo telefono cellulare il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, che lo ha mostrato a telecamere e fotografi con orgoglio nel corso della sua visita nella città di San Benedetto. “L’ho messo quando sono venuto la prima volta e non l’ho tolto più” ha spiegato. Al presidente dell’Europarlamento e’ stata donata anche una felpa con la scritta “S. Pellegrino di Norcia c’è” dalla gente che vive nella frazione dove sono state appena consegnate le prime 18 casette prefabbricate. Tajani si e’ fermato a parlare con i cittadini, incoraggiandoli a non arrendersi. “Dovete avere forza e fiducia, questi alloggi sono un primo passo importante” ha detto loro. Il presidente ha poi chiesto spiegazioni sulla realizzazione tecnica degli alloggi. Altri saranno consegnati nei prossimi giorni a Norcia capoluogo.

“Un lavoro eccellente”, secondo Tajani quello fatto a San Pellegrino di Norcia dove e’ giunto nell’ambito della sua visita alle aree del centro Italia colpite dal Terremoto. Nella frazione proprio ieri sono state consegnate le prime 18 casette agli sfollati. Tajani ha sottolineato come l’Europa voglia stare vicino alla gente di Norcia e a tutte le popolazioni colpite dal sisma. “Tra il fondo di solidarieta’ e quelli strutturali riusciremo a stanziare due miliardi di euro per la ricostruzione“, ha spiegato. Sottolineando come “sia fondamentale far ripartire lo sviluppo economico di queste terre”. “Va bene – ha detto ancora il presidente dell’Europarlamento – restituire gli alloggi, ma questo deve avvenire contestualmente con la ripresa delle attivita’, a cominciare da quelle turistiche”. Tajani ha anche fatto un appello a visitare Norcia e la Valnerina, “magari mangiando qualche specialita’ del posto nei ristoranti della zona“. Ad accompagnare il presidente del Parlamento europeo, il sindaco Nicola Alemanno, il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio e il capogruppo regionale di Forza Italia, Raffaele Nevi.