Terminate le operazioni di recupero dell’elicottero caduto a Campo Felice

MeteoWeb

Gli uomini dell’Esercito hanno terminato il recupero dell’elicottero del 118 caduto a Campo Felice lo scorso 24 gennaio. Ne da’ notizia con un tweet l’Esercito. Le complesse operazioni, per la zona impervia dove il velivolo si e’ abbattuto, erano cominciate stamattina presto. Nell’incidente morirono le cinque persone d’equipaggio e il ferito che era a bordo dopo essere stato soccorso sulle piste da sci. Stamani un team dell’Esercito a bordo di un CH 47, partito dalla base di Viterbo, ha recuperato a 1800 mt. il relitto dell’elicottero. Un recupero – disposto dalla Procura della Repubblica dell’Aquila – complicato sia per le avverse condizioni meteo sia perche’ era disgregato in tronconi, non rappresentando cosi’ un carico standard. I piloti e tecnici di bordo del CH47, guidati da terra dai militari del soccorso alpino della Guardia di Finanza, hanno trasportato tramite un particolare sistema di imbracature il relitto fino a valle presso la statale provinciale SP696 a quota 1400 mt. I resti dell’elicottero sono stati poi trasportati in localita’ riservata dai Vigili del Fuoco. Sul luogo del recupero era presente Simonetta Ciccarelli, sostituto procuratore dell’Aquila, per supervisionare i diversi momenti dell’attivita’.